Il megafono

sab 26 Dic 2009

Ecco un nuovo racconto, scritto a quattro mani, con Lulù.

Il racconto inizia qua sul mio blog e poi continua sul suo: ho messo un collegamento ipertestuale alla fine del racconto, per saltare direttamente al proseguimento.

– 1 –

Fino a tempi recenti, resisteva, sulla piazza del paese, un megafono rosso ben fissato su di un palo chiaro appena percettibilmente rastremato. Benché residuo inutilizzato di epoche remote, la cittadinanza vi era affezionata, tanto che neppure le generazioni correnti, che mai lo avevano udito in funzione, desideravano separarsene.

Leggi il testo intero.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...